Cazzo, 500mila nuovi contratti di lavoro… E ora che cavolo scrivo?

Marco Travaglio al convegno "Partiti per le tangenti", Milano, 20 ottobre 2014. ANSA/DANIEL DAL ZENNARO
Marco Travaglio al convegno “Partiti per le tangenti”, Milano, 20 ottobre 2014.
ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

Cavolo, questa non ci voleva… Alla redazione del Fatto stanno lavorando come dei matti per imbastire un articolo che ribalti le cifre rese note dell’Osservatorio sul precariato dell’INPS.  Feltri e Tecce stanno facendo le ore piccole, stanno contattando tutta l’intellighenzia anti Renziana che riescono a trovare. Il direttore Marco Travaglio è chiuso nel suo ufficio dal quale si sentono urla, imprecazioni e un trambusto enorme. Nel periodo più difficile per la pravda grillina, in cui i 5 stelle fanno una stupidaggine al secondo, Roma che pareva oramai pentastellata e invece probabilmente ritornerà fra le braccia del PD,  Le inchieste fuffa su fantomatici faccendieri che nessuno si fila. In questo contesto apocalittico ci mancava solo l’ennesima buona notizia sul Jobs act, una della riforme maggiormente osteggiate e criticate dalla pravda grillina.

Tra gennaio e novembre del 2015 l’economia italiana ha creato 356mila nuovi posti di lavoro dipendente in più rispetto allo stesso periodo del 2014.  Dal rilevamento emerge anche la crescita vertiginosa della nuova forma di precariato, legata ai buoni lavoro: i voucher da 10 euro di valore nominale stanno vivendo un boom (+67,5%, oltre i 102 milioni, con punte del +97% in Sicilia). “il numero complessivo delle assunzioni nel settore privato (+444.409, pari al +9,7%), per effetto soprattutto della crescita dei contratti a tempo indeterminato(+442.906, pari al +37%); sono aumentate anche le assunzioni con contratti a termine (+45.817, pari al +1,5%), mentre sono diminuite le assunzioni in apprendistato (-44.314, pari al -20%)”. Il Nord ha fatto da motore, in particolare Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lombardia.

Renzi Gongola

Domani la pravda si dovrà ingegnare per trovare il modo di sovvertire i dati dell’INPS e ribaltarli. Scriveranno cose tipo “ma saranno davvero 500mila posti? Vediamo…” e giù con le solite precisazioni raffazzonate e faziose. Travaglio scriverà cose tipo: “eppure non ho visto gente felice scendere in piazza e festeggiare”.  Ma sicuramente la strategia migliore è quella di puntare ai voucher facendoli passare come i nuovi contratti precari.  “il governo, come  al solito, cambia il vestito delle cose ma non la sostanza!”.  “il precariato è in aumento vertiginoso!”, ” altro che lavoro stabile, col cavolo che i giovani sottoscrivono un mutuo con i voucher” e così via. Abbiate pietà, in fondo anche loro devono mangiare, bisogna capire che non è un momento facile per la loggia dei gufi. Anzi, diamogli una mano tutti insieme e suggeriamo alla pravda grillina come sovvertire e ribaltare i dati in modo da renderli indicatori di un fallimento.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here