La coppia del 2016

coppia

Quando si dice “Dio li fa e poi li accoppia”. Il 2016 non è iniziato bene per molti aspetti (le morti di Bowie, Citti e Rikman, il caso 5 stelle, il petrolio basso ecc.) Gli unici che sembrano aleggiare felici e incuranti sono la nuova coppia del 2016: Travaglio e Belpietro. La loro unione era nell’aria da tempo. I due si punzecchiavano e apparentemente non si sopportavano ma sotto sotto sapevano di avere molte cose in comune e che prima a poi il destino li avrebbe uniti.  Un’altro celebre detto popolare dice: “chi disprezza vuol comprare”. Entrambi dirigono giornali di produzione del fango, fanno gli opinionisti e nel tempo libero (molto, considerando le tante apparizioni in TV) fanno i propagandisti per i loro schieramenti di riferimento (il secondo attualmente un po’ a corto di leader).  In guerra il nemico del mio nemico e mio amico, quindi le due penne più veloci del west fanno fronte comune e decidono di unire le forze nella lotta contro il perfido RenziFonzieMr.Bean che tutto il mondo vuol conquistare e dominare. Entrambi si passano notizie(spesso manipolate o peggio false)e si citano a vicenda. Libero (di dire cazzate) fa un articolo e subito il Fatto (parecchio fatto, anzi strafatto) la riprende aggiungendovi ipotesi, illazioni, più un centinaio di forse, sembrerebbe e parrebbe. I due hanno compreso (da molto) che gli italiani sono un popolo un po’ ignorantello e facilmente coercibile. Basta che in un articolo ci siano il nome di Renzi o della Boschi accanto a parole chiave come potere, banche, massoneria, amici, scontrini ecc. che subito i loro pensieri fanno operazioni matematiche che si concludono sempre con risultati del tipo: mafiosi, collusi, poteri forti, burocrati, ladri, piduisti ecc.

Il perchè i due “giornali” più falsi del paese non avessero ancora convogliato a nozze se lo chiedevano in molti. Beh, i due direttori hanno rotto gli indugi e hanno deciso di fare outing e smettere di nascondersi. Per ora il loro sodalizio ha prodotto ancora poco (solo una pseudo inchiesta basata sul nulla) ma come dicono fonti vicine e intime stanno lavorando assiduamente a una nuova specie di fango e presto ce ne faranno vedere un prototipo.

Non importa che le cose siano vere, basta che facciano scalpore, polemica e sfocino in un dibattito in TV o in una mozione di sfiducia dei 5 stelle. Se un politico osa contrastare uno dei due subito parte il dossieraggio che deve arrivare fino alla 3 generazione (anche i compagni delle elementari contano). Se un politico viene assolto non è innocente, al massimo l’ha fatta franca, . Questo sono solo alcuni dei precetti del decalogo Belpietrava che uscirà a breve in edicola con il titolo il fine giustifica il fango.

Ora, la sciamo i due piccioncini godersi la loro luna di fiele. Attenderemo lungo il fiume i loro cadaveri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here