La Senatrice grillina e il complotto per declassare il terremoto

blundo-bufalaUna cosa è certa: a vedere la qualità degli attuali senatori appare quanto mai necessaria l’esigenza di una riforma che almeno ne diminuisca il numero. In questi giorni tragici in cui la terra italiana trema, le persone muoiono e perdono tutti i loro beni, ci sono degli sciacalli ignobili che invece di prodigarsi per aiutare non sanno fare altro che sputare veleno e sfruttare la tragedia strumentalizzando la sofferenza per lucrare consenso.

A pochi minuti dal terremoto che oggi, 30 ottobre 2016, alle 7:41 ha scosso il centro italia, la senatrice grillina Enza Blundo Scrive questo tweet

Il tweet si riferisce a un post pubblicato su fb che la senatrice ha già edulcorato

Pubblichiamo anche una foto in caso la senatrice

enza-blundo-tweet

Quella della Blundo in realtà è una vecchia bufala, che purtroppo ricorre frequentemente in caso di eventi sismici: Secondo una lagge del 2012 il Governo non risarcisce i danni di terremoti inferiori a 6.1 di magnitudo. Da qui, il complotto tra media, INGV e Governo per “abbassare” la magnitudo.

Giornali seri come la stampa ne hanno parlato ampiamente e spiegato il perchè della buffala, ma anche siti (più attendibili di molti giornali) come “il post”.

La cosa incredibile è che a smentire queste stupide tesi complottiste, nel 2012, fu proprio l’ex grillino addetto alla comunicazione Claudio Messora 

La senatrice Blundo comunque è in buona compagnia perchè proprio pochi giorni fa, prima della grande scossa di stamane il senatore Andrea Cioffi ha pubblicato questo tweet che poi a provveduto prontamente a cancellare dopo essere stato subissato da critiche e proteste.

2047702_schermata_2016_10_27_alle_00-22-33

Giornali poco seri come il Fatto Quotidiano, che fecero una super mega polemica contro il Ciaone di Ernesto Carbone, ignorano la cosa ma danno risalto al successivo post di scuse del grillino Cioffi.

A questi cialtroni della politica va il merito di riabilitare gente come Razzi, Scilipoti e Gasparri (lui forse no) che certo di stupidaggini ne hanno dette tante, ma impallidiscono di fronte a certi elementi grillini che non sono proprio capaci di cogliere l’occasione per tacere e evitare brutte figure.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here