La stupidaggine di Grillo sul primo sindaco nero in Mississipi

Vi ricordate quando il Fatto Quotidiano con in testa Andrea Scanzi sfotterono Matteo Renzi per aver citato una poesia attribuendola erroneamente allo scrittore e poeta Jorge Luis Borges?  L’errore di Renzi divento la barzelletta da raccontare in tutti i bar delle 5CaracaStelle. Beh ieri, come ormai sanno tutti, si è svolto il patetico comizio dei 5 stelle a Roma e Grillo detto questo:

Grillo paragona la situazione della Raggi a quella del primo sindaco del Mississippi. L’ignoranza dei militanti e la disonestà della pravda fanno si che nessuno si chieda di chi o casa stia parlando Grillo. Ma noi siamo andati a cercare.

Prima di tutto il Mississippi è uno stato, non un comune, quindi non ha nessuno sindaco ma ha un governatore (e non c’è mai stato un governatore nero). Grillo si riferisce invece a Charles Evers che nel 1969 (non nel 68 come dice Grillo) divenne sindaco di Fayette che è un comune  rurale di circa 1600 abitanti del Mississippi. Evers era un leader riconosciuto della lotta per i diritti civili e la segregazione razziale. Ora paragonare Evers alla Raggi equivale a paragonare il vescovo di a un parroco di campagna. Inoltre Evers non fece nessun casino con la giunta, anzi divenne famoso per la sua inflessibilità, e certamente non racconto frottole ai suoi cittadini. Se questo paragone lo avessero fatto Renzi o peggio la Boschi il Fatto ci avrebbe dedicato almeno 4 pagine – compresa la prima ovviamente .

Anche Obama è il primo presidente Nero e anche lui ha perso dei pezzi durante i suoi 8 anni di presidenza ma certamente non ha nominato come assessore all’ambiente una persona indagata per reati ambientali. E’ come si nominasse un pedofilo a ministro dell’infanzia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here