le 5 stelle cadenti e le Solite stupidaggini di Travaglio

1 commento

  1. A me invece non dispiace per nulla per i romani. Se non sanno scegliere, se invece della ragione, si fanno guidare da altro, ne paghino lo scotto. Gli elettori, dunque anche coloro i quali hanno votato Raggi (69!!!%, neanche nella Bulgaria dell’ex impero sovietico…), sono tutti adulti e in teoria in grado di intendere e di volere. Perché dunque dovrei essere dispiaciuto per loro? Anzi, dirò di più, me la rido della loro dabbenaggine.
    Che cosa sia in realtà il M5s non dovrebbe essere difficile da capire, basterebbe osservarlo con un minimo di spirito critico, si scoprirebbe così che: trasparenza, ognuno vale uno, democrazia dal basso ecc., ecc. sono solo vuoti slogan. Sempre smentiti dalla loro realtà. Quanti esempi in tal senso potrebbero essere portati? Anche sul furbastro Di Maio, ha ragione De Luca. Io l’ho sempre pensato, da che l’avevo visto per la prima volta. E anche qui non occorre essere un genio per arrivarci.
    P.S. Ma Travaglio può ancora essere definito un giornalista? Uno che si espone in modo così partigiano verso un partito? Per quanto mi riguarda la sua credibilità è scesa al livello della Fossa delle Marianne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here