L’ennesima figuraccia di Travaglio sulle ONG

A volte non è necessario replicare o criticare – anche se per noi è difficile astenerci dal farlo – basta solo aspettare e il tempo fa da se e rende oneri e onori a chi di dovere. Infatti è notizia di oggi (riportata tra l’altro proprio dal Fatto Quotidiano) che la principale inchiesta contro le ONG, quella di Catania del Procuratore Zuccaro, sta per essere archiviata.

Il 10 Luglio 2018 in un suo editoriale dal titolo “sotto la maglietta” il direttore della pravda grillina Marco Travaglio scrive:

“Il legame fra alcune Ong e gli scafisti, ormai acclarato e addirittura rivendicato dalle interessate, non è di tipo economico, ma fattuale”

La frase, come si può verificare leggendo l’editoriale, è preceduta da una lunga serie di congetture, illazioni, considerazioni e accuse anche calunniose. Ovviamente l’indignazione non si fa attendere e subito partono le critiche e gli sberleffi di molti: esempio L’internazionaleil post e il conduttore di “Propaganda live” Diego Bianchi che pone una domanda con tweet:

Marco Travaglio gli risponde con questo articolo in cui mette insieme un’altra lunga serie di illazioni, ipotesi e altre cose che non c’entrano assolutamente nulla come la proposta Minniti di far salire persone armate sulle navi (follia pura), cosa che ovviamente (e giustamente) le ONG hanno rifiutato.

Diego Bianchi, molto meglio di quanto avremmo saputo fare noi, risponde con un altro tweet:

Ora noi non siamo educati Diego Bianchi e quindi andiamo a vedere cosa dice il direttore cazzaro del Fatto Quotidiano:

La prova degli acclarati rapporti fra ONG e scafisti sarebbe una frase pronunciata dal procuratore di Trapani Ambrogio Cartosio: 

“è accertato che i migranti vengono scortati dai trafficanti libici e consegnati non lontano dalle coste all’equipaggio che li prende a bordo della Iuventa. Non si tratta dunque di migranti ‘salvati’, ma recuperaticonsegnati. E poiché la nave della Ong ha ridotte dimensioni, questa poi provvede a trasbordarli presso altre unità di Ong e militari”

Frase che viene, casualmente riportata così solo dal Fatto Quotidiano e Giornalettismo, che è una testata on-line diretta da un’allieva di Santoro e Travaglio.

Altri, come esempio formiche.net la riportano diversamente. Noi abbiamo scelto un video

Sembra, quindi, che il pensiero del procuratore sia leggermente diverso da quello riportato da Travaglio, ma lasciamo perdere.

A questo punto urge fare una precisazione: L’archiviazione in arrivo riguarda l’inchiesta di Catania, mentre quella a cui farebbe riferimento Travaglio è quella di Cartosio, cioè l’inchiesta di Trapani che è ancora in piedi, Quindi Travaglio potrebbe dire che le sue “affermazioni” non sono ancora state smentite, solo che L’inchiesta di Trapani, come dice lo stesso Cartosio in conferenza stampa, non riguarda le ONG, ma persone fisiche individuali il cui rapporto con le ONG non riguarda in alcun modo le ONG e non è oggetto dell’inchiesta. Travaglio quindi parla di ONG ma l’unica inchiesta sulle ONG è in fase di archiviazione.

Andiamo avanti.

L’altra principale accusa riguardava la rivendicazione, da parte delle ONG, di rapporti con gli scafisti. Travaglio dice che sarebbero provati da un cartello che campeggiava sulla nave Iuventa che riportava la scritta “Fuck Imrcc” (messaggio che si riferiva al centro di coordinamento SAR italiano) e dal fatto che

salvo immaginare sistematici casi di telepatia o continue apparizioni dell’arcangelo Gabriele, dimostra un coordinamento fra scafisti (o loro complici) e Ong, sempre nel posto giusto al momento giusto

Questo modus operandi, dice Travaglio, sarebbe stato più volte rivendicato dalle ONG coinvolte. Ora, noi abbiamo cercato ovunque ma non siamo davvero riusciti a trovare traccia di queste rivendicazioni di cui parla Travaglio.

La cosa però divertente è che Travaglio accusa Diego Bianchi, di aver preso solo mezza frase di una articolo molto lungo. E qui noi siamo scoppiati in fragorose risate, perchè quello di cui sta parlando Travaglio è proprio il metodo che usa lui, il famoso “metodo Travaglio” (copyright D’Avanzo) che proprio in questi giorni è stato ricordato da Repubblica.

Non solo Travaglio fa una figuraccia dicendo falsità e calunniando persone che hanno la sola colpa di salvare delle vite, cosa che Travaglio nega in quanto, sempre secondo sue valutazioni, i migranti non stavano ancora muorendo quindi venivano trasportati (ricordate i taxi del mare di Luigi Di Maio?), ma gli da pure fastidio che qualcuno osi contraddirlo. Infatti, non si limita a rispondere a Diego Bianchi ma lo sbeffeggia scrivendo

c’è chi pensa di fare informazione a colpi di show, magliette e tweet, e chi prova a farla documentandosi e studiando.

Documentandosi e studiando! Ci rendiamo conto! lui dice balle ma sono gli altri a non documentarsi e a non studiare!

Che altro dire… Delle due l’una, per dirla alla Travaglio, o ci troviamo ci troviamo di fronte a una persona con seri problemi, che ha evidentemente perso la lucidità mentale,  o di fronte a un falso giornalista che fa disinformazione e produce fake news. In entrambi i casi la cosa è grave.

1 commento

  1. Beh se la principale inchiesta contro le ONG, quella di Catania del Procuratore Zuccaro, sta per essere archiviata, che dire… In fondo neanche Berlusconi fece sesso con la nipote di Mubarak.
    Della serie: dal fango quotidiano non ci si può aspettare altro che fango. Non aspettare la fine delle indagini sulle altre inchieste.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here