Quando i Vecchi vanno nei Boschi cadono nel fango e si perdono nelle balle

vecchi-boschiPer scrivere come Davide Vecchi ci vuole talento, quel talento che hanno i solo i grandi romanzieri di spy story come Forsyth e Follet. Oggi sulla toilet paper della pravda grillina Vecchi si è esercitato in quello che si definisce “articolo alla cazzo di cane, campato per aria con aggiunta di balle sesquipedali”. Dovete sapere che da quando Vecchi ha scoperto i rapporti a fra Ledeen, il mossad e Carrai ora tutte le organizzazioni criminali del mondo lo cercano per farlo fuori. Per ora si sta nascondendo a casa di Kadmon (Ops… Scusa Davide…). Ha provato anche a contattare Assange e Snowden ma non l’hanno nemmeno cagato di striscio. Pare che quando hanno letto gli articoli di Vecchi hanno cominciato trollarlo come scolaretti con messaggi tipo “hey David! They are coming for you! Run, run” o “David lowered! Is a sniper!”. Una vicina di casa ci ha riferito che una sera sono arrivate 140 pizze. Il direttore Travaglio da giorni difende Vecchi nel programma tv “Piazza la bomba a 5 stelle e diventerà Piazzapulita” ha detto: “Quando un uomo politico incontra Davide Vecchi l’uomo politico è diffamato a vita”.

Come dicevano oggi Davide Vecchi di oscure trame e inconfessabili segreti riguardanti Maria Elena Boschi. Secondo lo spara balle Vecchi. La Boschi avrebbe cercato i voti dei nemici (in questo caso i senatori della lega) per non far passare la mozione di sfiducia presentata dai 5 stelle. La Boschi secondo Vecchi era preoccupatissima, tanto che  avrebbe detto, non si sa a chi, come o quando questo:

Davvero avete intenzione di presentare la sfiducia anche in Senato?

Roba da far ricrescere i capelli a Berlusconi… Ad altri tre deputati, ovviamente anche in questo caso non si sa chi, come e quando la Boschi avrebbe detto:

Ti dirò, io sono agitatissima e, anzi, scusami se ti chiamo, ma non so davvero cosa aspettarmi già domani, figurati in Senato.

Uno dei 3 leghisti – non si capisce se la Boachi parla con tutti e tre contemporaneamente o dice le stesse cose a tutti – risponde

Ma va, lì siete blindati: avete i voti di Verdini

Strano, un leghista che dice “ma va lì…”, fino oggi al nord dicevano “ma va là…” Comunque, andiamo vanti.

E la Boschi avrebbe risposto

“Appunto. Il senatore ha alzato il prezzo.”

La prima cosa strana è che Vecchi parla di deputati quindi membri della camera, solo che alla camera non c’erano preoccupazioni perchè la maggioranza era schiacciante. Perchè la Boschi avrebbe contattato 3 deputati (presumibilmente leghisti) per esprimere preoccupazione riguardo al voto al senato? Non sarebbe stato logico contattare direttamente 3 senatori? Ammesso che la Boschi sia così ingenua e sprovveduta da parlare così a tre leghisti ben sapendo che alla prima occasione l’avrebbero spifferato ai quattro fanghi – con toni per altro che non le sono propri, data la sua proverbiale sicurezza e fierezza che ha mostrato in tutte le occasioni di difficoltà – esprimere preoccupazione ai suoi nemici poteva mai essere profiquo? inoltre, non le parole della Boschi non pare facciano riferimento a una richiesta di voti contrari al senato -a nche perchè sta parlando, come detto, con due deputati…  Mah, vai a capire…

Per capire bene come sono andati i fatti seguiamo le date:

  • La prima mozione di sfiducia (dei soliti 5 stelle) si è votata alla camera il 18 dicembre 2015 I no sono stati 373, i sì 129 (la lega vota a favore della mozione di sfiducia). Maggioranza schiacciante, la Boschi resta in carica.
  • Il 21 gennaio 2016 il senato approva la riforma Boschi (quella costituzionale) che passa anche grazie ai voti di Verdini che, attraverso un accordo alla luce del sole,  incassa tre vicepresidenze nelle commissioni Finanze, Bilancio e Difesa del Senato, che vanno ai senatori Eva Longo, Pietro Langella e Giuseppe Compagnone.
  • Le seconde mozioni che riguardano la vicenda delle banche si votano il 27 gennaio 2016, una è contro il governo (forza italia) e l’altra contro la Boschi (5 stelle). Per la prima, i “no” sono stati 178, 101 i si, un astenuto. Per la seconda, i voti contrari sono stati 174, 84 i si, un astenuto.

Dato che in entrambe le votazioni la lega vota a favore, quindi la presunta richiesta della Boschi non va in porto. Secondo quanto scritto da Vecchi la Boschi dice che Verdini aveva alzato il prezzo, ma perchè i leghisti avrebbero fatto il favore gratis? E cosa avrebbe ricevuto in cambio Verdini per aver salvato la Boschi se i sottosegretari (sai che premio per far passare le riforme a cui il governo a legato la sua “vita”)  li ha avuti per far passare il ddl Boschi? Mah… Qui delle due l’una: O la boschi è completamente cretina, o Davide Vecchi scrive stupidaggini (e noi propendiamo per la seconda).

In seguito Vecchi fa dei paralleli assurdi fra la vicenda Banca Etruria e quella legata al Credito cooperativo fiorentino in cui è coinvolto Verdini che invece sono completamente diverse. Nel caso de Credito cooperativo fiorentino la banca fu commissariata, ma Verdini e sua moglie pagarono tutti i debiti (15 milioni) e non furono multati. i clienti non persero nulla perchè, a differenza del caso Etruria, le sofferenze bancarie furono rilevate dal fondo nazionale di garanzia delle Bcc e poste a carico dell’intero sistema del credito cooperativo. Paragonare le due vicende dicendo che l’unica differenza sta nel fatto che nel caso Etruria il governo ha aiutato la Banca del Papà della Boschi ci sembra leggermente assurdo. Peccato poi che la riforma riguardava tutte le banche popolari (riforma giusta) e il papà, a seguito della riforma e del commissariamento, è stato fatto decadere e pure multato (due volte).

Vecchi però non si accontenta e ci mette il carico del solito faccendiere massone Carboni che torna sempre utile citare per gettare benzina e ingrossare il fuoco, anche se il suo ruolo legato alle mozioni di sfiducia non è chiaro.

Sta di fatto che mentre scrivevamo ci è arrivata una mail da Jason Bourne (anche lui amico de Ledeen e Carrai) il quale ci ha comunicato che presto andrà a trovare Davide Vecchi. Presto scappa davide! è dietro di te! con lui non c’è speranza!

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here