Scemo è chi lo scemo fa, anzi che scrive stupidaggini

MARCO-TRAVAGLIO-CON-NASONe

Oggi Travaglio e la sua redazione che accumulano cantonate, fallimenti e inchieste farlocche tutte finite in un nulla di fatto, non avendo molto da usare per denigrare e delegittimare, dato che il ministro Guidi si è dimesso prima che Travaglio e Co. riuscissero a capire cosa stava succedendo, quindi si riduce a fare quello che sa fare meglio: scrivere stupidaggini:

 Maria Elena Boschi combina disastri appena respira

Opinione legittima ma se priva di argomentazioni diviene mero insulto e pregiudizio. Quali sono questi disastri e terremoti non si capisce e non viene detto.

 Matteo Renzi (…) la fa passare (alla Boschi) per scema, anche se non lo è. Prima le lascia dire “non sapevo che la Guidi avesse un fidanzato”né che lavorasse per Total poi purtroppo la Guidi scrive al Corrie re della Sera che Gianluca Gemelli è “a tutti gli effetti mio marito”, e le ha dato anche un figlio.

In che senso “le lascia dire?” Ora Maria Elena sarebbe pilotata e controllata come una marionetta da Renzi anche nelle dichiarazioni? Forse Travaglio si è confuso con Casaleggio e i grillini perchè nel PD, dato l’enorme e diffuso dissenso, ognuno ed è libero di dire ciò che vuole e come vuole. Le marionette, i controlli, i divieti ecc. sono cose tipiche del M5S in cui il dissenso viene sanzionato con maxi multe… Inoltre sapere che Gianluca Gemelli sia il fidanzato della Guidi non implica certo sapere quali siano i sui affari o i suoi interessi economici. Se come sostiene Travaglio tutti sapevano perchè il suo immondezzaio che viene erroneamente definito quotidiano non ne ha mai parlato e come lui nessuna altro giornale?

Non è vero che l’emendamento crei posti di lavoro, anzi ne fa perdere. Come ricorda Angelo Bonelli, “l’emendamento che ha consentito di realizzare il progetto Tempa Rossa, secondo i dati della stessa Total, darà lavoro per la sua costruzione a 300 persone per soli 24 mesi, mentre gli agricoltori che perderanno il lavoro per sempre sono quasi il doppio, senza contare la perdita di posti nell’indotto del turismo… Solo a Taranto Tempa Rossa porterà l’emissione in atmosfera di 26.000 kg di composti organici volatili all’anno”.

Come al solito si citano dati – tra l’altro resi noti dalla stessa Total – in modo parziale e fazioso. Angelo Bonelli, consigliere comunale dei verdi (quindi non certo imparziale) scrive questo, mentre la Total spiega bene in cosa consiste il progetto. I 300 lavoratori citati sono appunto relativi alla costruzione di alcuni stabilimenti, ma l’impianto di estrazione, l’indotto conseguente che ne nascerebbe, le navi che trasporteranno il greggi da raffianare ecc. produrranno molti altri posti di lavoro. In un impianto si estrazione servono operai, ingegneri, manager, tecnici ecc. C’è il personale delle navi, il personale portuale che si occuperà del carico (tanto che è previsto un prolungamento del pontile esistente di circa 355 m) . E, come detto ci saranno i posti di lavoro che si genereranno dall’indotto. Riguardo l’impatto ambientale bisognerebbe citare tutti dati e non solo quelli che tornano utili o addirittura frutto di pareri personali. La Total specifica che “tempa rossa” è un progetto di tipo logistico senza trattamento del greggio e che non creerà emissioni aggiuntive  rispetto a quelli attuali. Il progetto è stato oggetto di verifica di compatibilità ambientale Regione Basilicata con esito positivo – Delibera della Giunta Regionale della Basilicata n.622 del 3 Maggio 2006 e successiva Intesa Stato/Regione DGR prot. 316 del 5 Marzo 2007). Per ulteriori informazioni consultare la sezione relativa sul sito della total, che se va presa per buona  quando parla dei 300 lavoratori PER LA COSTRUZIONE dovrebbe andare bene  anche per altre informazioni.

Era dovere del governo, nella fattispecie della Boschi, informarsi su eventuali incompatibilità di chi la proponeva.

No, questo non è nelle competenze e nei doveri del ministro delle riforme e dei rapporti con il parlamento ma di organi preposti alle indagini come carabinieri e magistrati. Travaglio dovrebbe saperlo e se se non lo sa basta consultare wikipedia,

link1  e link2 

Ma scemo è chi lo scemo fa…

L’emendamento era già stato cancellato il 17.10.2014 alla commissione Ambiente della Camera dal presidente Pd Ermete Realacci in quanto “inam missibile per estraneità alla materia” (…)  il 14 dicembre, la porcata fu infilata nella legge di Stabilità  (…) L’“atto dovuto” della Boschi era tener fuori l’emendamento già bocciato alla Camera, non rimetterlo dentro alla chetichella. Ora, quando sarà interrogata dai pm, Mariaele dovrà spiegare come fu che la Guidi la convinse a quell’entrata a gamba tesa sul Parlamento.

La porcata, come la chiama travaglio sblocca un progetto bloccato dal 1989. Trovare il petrolio nella realtà (pensiamo al sud America) come nella fantasia (nei film quando si trova il petrolio si fa festa) rappresenta una fortuna, economicamente quasi un miracolo. Ma naturalmente per Travaglio sono porcate. Sarà ma queste porcate consentono indipendenza economica ed energetica, creano posti di lavoro e cambiano anche gli equilibri politici.  Come scrive lo stesso Travaglio l’emendamento è stato voluto in primis da Renzi e la Boschi per quanto “potente” e “intilligente” sia (sempre in base a come conviene) difficilmente avrebbe potuto contrastare una decisione del presidente del consiglio – senza per altro avere motivazioni valide. La boschi doveva indagare? E come? mettendo bocca in indagini e causando un conflitto fra poteri? Ma di cosa parla travaglio. Ora la Boschi deve fare anche l’ispettrice o la magistrata?

Infine Travaglio getta fango e discredito sull’indagato l’ammiraglio Giuseppe De Giorgi parlando del figlio che lavora nella segreteria del sottosegretario Pd Domenico Manzione. Che strano… Il figlio di un ammiraglio che lavora come sottosegretario. Scandaloso! Doveva fare l’operaio nella raffineria di Taranto assieme al fratello della Boschi… MA soprattutto che c’entra con la vicenda dell’emendamento e del progetto “tempa rassa”? niente, ma tutto fa brodo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here