Se il mondo è folle cosa ne può lui

214814403-6c4c6016-15dc-4c35-aa4b-2fd61835e61e

Un uomo  camminava con un fucile giocattolo (era un regalo per il figlio) vicino ai binari.  L’uomo pur non commettendo nessun reato involontariamente semina il terrore nella stazione, facendo scattare una gigantesca allerta e attivare tutte le misure di sicurezza: evacuazione dello snodo ferroviario, bonifica dell’area interna, decine di auto di polizia e carabinieri hanno fatto un cordone intorno alla stazione, agenti armati di mitra hanno setacciato le gallerie della metropolitana e i negozi di via Giolitti. Una roba da film d’azione americani per capirci.

Alla fine l’uomo viene fermato e risolto l’equivoco viene rilasciato. Ma dato che le forze dell’ordine non ci hanno fatto una bella figura, perchè se l’uomo fosse stato davvero un terrorista avrebbe potuto fare una strage, ora vogliono denunciarlo per procurato allarme.

In pratica uno compre un giocattolo, l’isteria generale e l’incompetenza di controlli e forze dell’ordine smuovono mari e monti e a rimetterci, ovviamente, il povero cristo che sicuramente da oggi ci penserà due volte prima di fare un regalo al figlio.

Pensate a cosa sarebbe successo se l’uomo fosse stato di origini mediorientali o nero. Se non sarebbe stato ammazzato (come avviene ogni giorno negli USA) sarebbe stato arrestato ed espulso. A questo punto meglio vietare la vendita di giocattoli?  Cosa ne può il poveraccio se vive in un mondo folle e isterico dove anche i giocattoli fanno paura?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here