Travaglio querela chi offende lui ma difende chi offende la Boschi

marcotravaglio[1]

Se qualcuno o peggio un politico scrivesse o peggio dicesse in TV che Travaglio ha un rapporto incestuoso con suo figlio il direttore della pravda grillina sporgerebbe querela (cosa che ha fatto per molto meno) e si farebbe dare migliaia di euro. Se però è il di conduttore di Ballarò Massimi Giannini a parlare di rapporto incestuoso fra Maria Elena Boschi e suo padre allora il discorso cambia, la cosa si tramuta come per magia in diritto di opinione, cronaca e satira.  Siamo alla solite travagliate ipocrite: lui, Dio del giornalismo e depositario della verità, non può essere criticato, interrotto o peggio offeso ma i suoi nemici o quelli che lui odia (cosa di cui  rivendica il diritto) possono, anzi devono essere offesi, screditati e delegittimati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here